Od, un parametro non comune

da Andrea Cattaneo

Il parametro “Delay at power ON” (ritardo all’accensione) era nato dalle richieste di cliente che utilizzavano sensori che richiedevano di un periodo di pre-riscaldo prima di fornire una misura corretta.
L’esempio più comune è la misura di portata aria a filo caldo ma ne esistono anche altri.

Negli anni ci siamo resi conto che i nostri clienti lo usavano per ritardare l’accensione delle macchine in modo che alcune partano subito, altre solo dopo un certo tempo (quando in generale le prime sono già a regime) e così via.

Ovviamente l’obbiettivo era quello di ridurre il picco di corrente dovuto all’accensione simultanea di più macchine.

Questa soluzione ovviamente non riduce i consumi energetici ma consente di ridurre “l’energia impegnata” ed, in qualche caso, poter ridurre il “contratto” ma più frequentemente evitare il rischio di multe.

In questo modo quindi i nostri clienti creano una specie di “energy management” semplificato basato non su misure ma su ritardi e, gestendo correttamente la priorità delle macchine, possono utilizzare al meglio l’energia impegnata durante la fase più critica che è (quasi sempre) l’avviamento dell’impianto.

Vediamo un esempio:

 

grafico OD

 

Supponiamo che un cliente abbia 4 dispositivi (identici) da accendere.

Se tutti i dispositivi vengono accesi contemporaneamente, la corrente necessaria per portarli tutti a regime sarà la somma.
Questa situazione genera un picco di corrente che potrebbe superare il limite contrattuale con il fornitore di energia.

Se ad ogni dispositivo viene invece assegnato un diverso ritardo all’accensione (OD), il risultato sarà decisamente diverso: la stessa energia è suddivisa nel tempo generando dei picchi di minore intensità.

Impostando i ritardi all’accensione in modo che ogni dispositivo venga attivato solo dopo che il precedente è giunto a regime, si ottiene una maggiore uniformità nei consumi raggiungendo comunque la stessa situazione finale, anche se in un tempo più lungo.

 

Se avete esigenze diverse, non esitate a contattarci, il servizio tecnico di Ascon Tecnologic sarà felice di aiutarvi.

Scrivi a Info@ascontecnologic.com